Crochet Come Tecnica Go-To Therapy

da Kathryn su Gennaio 30, 2013 · 2 commenti

in Crochet Salute

Post image for Crochet As Go-To Therapy Technique

Non è un segreto che penso uncinetto è un incredibile strumento terapeutico di guarigione. Ancora, Mi piace ascoltare le altre persone dicono che! Ecco perché ho voluto condividere con voi oggi un estratto da una recensione del libro di Crochet Saved My Life che sta esattamente questo.

Di Psych Central Caroline Comeaux Lee ha recentemente dato Crochet Saved My Life un recensione positiva, definendola una lettura utile. Nella sua recensione, ha anche condiviso la propria storia:

“Ho cominciato a uncinetto quando ero 19. E 'stato il punto più stressante della mia vita. Avevo appena iniziato il mio primo semestre di college, si era trasferito in un altro stato dove non conoscevo nessuno, e per concludere che il gelato sundae le situazioni della vita, Mi era stato diagnosticato un tumore al cervello inoperabile tre giorni prima mi sono trasferito alla scuola.

Una volta ho imparato i punti base iniziali, Sono stato agganciato (gioco di parole). Ho trascorso ore nella mia stanza dormitorio uncinetto sciarpe o semplicemente uncinetto un unico punto più e più volte. Vorrei andare in uno stato completamente meditativo e anche se ci fosse musica o un televisore in sottofondo, Non ho mai veramente assorbito quello che stavo ascoltando. Ora, molti anni dopo, crochet è il mio go-to terapia. Nei momenti di stress e ansia, dita cominciano a prurito per la sensazione del gancio in una mano e il filo nell'altra.”

Lo sapevate che è possibile ottenere una copia del Crochet Saved My Life, nonché una copia del mio prossimo libro, Hook a guarire, contribuendo $30 al mio campagna di raccolta fondi in corso?

pinit fg en rect gray 28 Crochet As Go To Therapy Technique
Ti piace questo post, si prega di premere il pulsante di condivisione! Piace molto quello che sto facendo con Crochet concupiscenza? Considerare la possibilità di un donazione o di diventare un sponsor blog.

Post precedente:

Next post: