True Story: Crochet aiuta il Psych Ward

da Kathryn su Agosto 21, 2012 · 3 commenti

in Crochet Salute

Post image for True Story: Crochet Helps on the Psych Ward

Come molti di voi sanno, il mio libro Crochet Saved My Life not includes my story of crocheting to heal from depression but also includes the stories of a diverse array of women who hooked to heal. La ricerca per il libro può essere completo, ma ora io sono ancora sempre felice di sentire, e condividere, the stories that other women have about how crochet helped them through a difficult time. Here is one of those stories, which was recently sent to me from Laura of Il caso Crochet.

Laura’s Story

Crochet salvato la vita. After losing a baby mid-pregnancy, a relationship breakdown and the
 loss of friendships due to their inability to cope with my loss and my 
subsequent psychotic episode which lasted several months, my hook 
saved my life.

Mi sono trovato nel reparto psichiatrico di un ospedale NSW South Coast 
 dopo aver fatto diversi tentativi sulla mia vita (il 
 ultimo è stato il 'migliore’ ancora). Dopo la prima settimana (una volta che i medici 
 sapevano che ero “fuori dal bosco” quando il test del sangue finale ha dimostrato che 
 non aveva danneggiato il mio fegato con la massiccia overdose di sopra i farmaci da banco 
), mia madre arrivò con i miei ganci e qualche filo per tenermi occupato.
 Il personale era preoccupato all'inizio … lacci e cinture non erano 
 consentiti per ovvie ragioni, e qui mi era stato dato un implemento 
 che potrebbe essere spinto attraverso un occhio con chilometri e chilometri di corda.

Non mi era permesso di fare il mio lavoro per la mia camera, 
 essere relegato a solo uncinetto nelle aree comuni dove si potevano vedere 
 quello che stavo facendo in ogni momento … vai a capire… ci sono persone là 
 molto più instabili e imprevedibili di me!
 
 
 Il filato, e il gancio insieme è stato tranquillizzante – contando i punti, la sensazione 
 del filato e il movimento del gancio. E 'stato anche rassicurante (POSSO fare 
 qualcosa di utile. Sono creativo. Io NON sono un completo fallimento. Il mio corpo 
 può e vuole fare quello che voglio fare.) Ed è stato intenzionale.

Con il tempo 
 la terza settimana del mio internamento arrotolata intorno, Mi è stato permesso di andare per 
 brevi passeggiate fuori – senza sorveglianza – E ho potuto prendere il mio uncinetto con me 
 ovunque volevo! By the fourth week I had made beanies for several
 other ‘inmatesand even scarves for a few of the staff; they all
 paid for them too! I was allowed to go home at the beginning of the
 fifth week and have been on an upward journey since then, as if eac h
item I crochet has been another stepping stone to recovery.

Crochet in Mental Hospitals

As Laura has pointed out, crochet sometimes faces limitations of use in mental hospitals, psych wards, prisons and other settings where there is concern that a hook and some yarn could be used for the patient to do self-harm or harm to others. Tuttavia, Ho visto che in molte di queste impostazioni il paziente può lavorare con il personale di trovare un modo per essere autorizzati a uncinetto, perché è sempre più riconosciuta come strumento terapeutico. È mia profonda speranza che il mio libro, Crochet Saved My Life, contribuirà a diffondere la parola un po 'sulla natura di guarigione di uncinetto e incoraggiare un uso più diffuso di lavorazione terapeutico in ambienti come questo.

Avete una storia di salute uncinetto che si desidera condividere? Mail a me tramite la pagina dei contatti su questo sito. Fatemi sapere che mi dai il permesso di condividere la storia sul blog e di riportare qualsiasi link a blog / accounts sociali che si desidera includere, se la gente vuole arrivare a te. (Si può anche scegliere di rimanere anonimo se mi dici che è quello che vuoi.)

Photo Credit: Julie Michelle Fotografia

pinit fg en rect gray 28 True Story: Crochet Helps on the Psych Ward
Ti piace questo post, si prega di premere il pulsante di condivisione! Piace molto quello che sto facendo con Crochet concupiscenza? Considerare la possibilità di un donazione o di diventare un sponsor blog.
Sacredcrocheter
Sacredcrocheter like.author.displayName 1 Come

My heart goes out to Laura-what a brave and beautiful story. I also have so much admiration and respect for the fact that Laura shared her story with others, especially after rejection from friends who couldn't deal with her loss.

I believe a key element in almost all crochet survival and healing stories is in one way or another linked to the idea of service to others. Although Laura was in terrible mental pain-she still was able to lift herself up by shaing her work with others. In addition-the fact that some people were willing to purchase her work had to be an enormous boost to her self-confidence.

I read that in general, crocheters most often make pieces for gifts and charity. I think that says a lot about the crochet community and why I'm proud to be a tiny part of it. Thanks to Laura and to Kathryn!

Post precedente:

Next post: